Crostata de’ Medici

Crostata de' Medici | tortaoragione.it

Crostata de’ Medici una base sablee, pesche sciroppate e crema pasticcera.

Ho visto una crostata del Maestro Massari con le albicocche sciroppate e ho subito pensato allo stemma della famiglia Medici. La versione del Maestro Massari, oltre a essere chiaramente moderna ed elegante, ha le albicocche serrate l’una all’altra, con un’albicocca anche al centro.
Però l’idea di ricreare lo stemma dei Medici mi divertiva troppo. Non avendo trovato le albicocche sciroppate l’ho fatta con le pesche.

Quindi ecco la mia versione, naturalmente più rustica. La base è una crostata di sablee, cotta parzialmente con cottura alla cieca. Poi strato di marmellata di pesche, pesche sciroppate sopra e per finire una crema pasticcera. La crema si addensa con la cottura in forno.

Ci sono molte ipotesi sulla provenienza dello stemma dei Medici, uno scudo con 6 “bisanti”, o palle come diciamo qua, 5 rossi e uno più grande blu.
Le “palle” sarebbero colpi di clava che un gigante avrebbe scagliato sullo scudo di un certo Averardo, progenitore del casato. Sì ok.
Un’altro ipotesi sarebbe quella delle arance, che simboleggiavano il commercio dei Medici con l’oriente.
Per un’altra ipotesi sarebbero pillole. Ma allora erano medici davvero?
Un’altra ipotesi ancora sarebbe quella che i Medici si fossero ispirati dalla crostata del Maestro Massari, che tra l’altro aveva già aperto un punto vendita in città.
Un’altra versione, più noiosa ma forse più veritiera era che i Medici avessero copiato lo stemma di una corporazione, L’Arte del Cambio, di cui erano affiliati.

L’unica cosa certa è che questa crostata mi piace perché è fresca e gustosa! Anzi, mi garba! 😁

Crostata de' Medici

Preparazione45 min
Cottura55 min
Porzioni: 8

Ingredienti

Per la sablee:

  • 210 g farina
  • 140 g burro
  • 70 g zucchero a velo
  • 15 g uova
  • 2 g sale di Maldon
  • ½ limone scorza grattugiata
  • vaniglia bourbon in polvere opzionale

Per la crema pasticcera:

  • 300 g latte fresco
  • 90 g zucchero
  • 45 g amido di mais
  • 90 g tuorli
  • ½ limone scorza grattugiata

Altro:

  • 150 g confettura di pesche circa
  • 6 pesche sciroppate

Preparazione

Per la pasta sablee:

  • Nella planetaria, o in una ciotola, impastare la farina e il burro morbido ma plastico. Una volta amalgamati unire lo zucchero a velo e continuare a impastare. Infine unire le uova, il sale e gli aromi. Impastare solo il tempo necessario per combinare gli ingredienti. Creare un panetto, avvolgerlo con la pellicola e metterlo in frigo per almeno 3 ore (o meglio una notte).
  • Stendere la sablee sul piano di lavoro leggermente infarinato. Avvolgerla sul mattarello e stenderla sullo stampo da crostata.
  • Accendere il forno a 180°. Bucherellare il fondo coi rebbi di una forchetta. Mettere sul fondo un disco di carta forno e ricoprirlo con legumi secchi (o le biglie).
  • Cuocere per 14 minuti a 180°. Togliere dal forno, rimuovere i legumi e la carta forno e fare freddare.

Per la crema pasticcera:

  • In un pentolino scaldare il latte insieme alla scorza di limone grattugiata.
  • In una ciotola mescolare lo zucchero insieme all'amido. Unire i tuorli e mescolare con una frusta.
  • Quando il latte inizia a bollire, versarlo nella ciotola filtrandolo con un colino. Girare subito con la frusta. Versare di nuovo nel pentolino e cuocere a fuoco medio per circa 1 minuto girando continuamente. ATTENZIONE: non deve addensare, deve solo tirare un po'. La cottura verrà terminata in forno. Togliere da fuoco e versare in un imbuto dosatore (o in alternativa in una brocca col beccuccio).

Assemblaggio e cottura:

  • Spalmare uno strato di confettura sul fondo della crostata semi-cotta. Adagiarci sopra le mezze pesche sciroppate. Se si vuole ricreare lo stemma metterle come nella foto. In alternativa si possono serrare l'una all'altra come nella ricetta originale.
  • Versare la crema liquida dentro lo stampo. Le dosi della crema sono un po' più di quelle necessarie.
  • Infornare a 180° finche la crema non si è addensata del tutto. Nel mio forno ci sono voluti 40 minuti.

Note

Naturalmente si può fare con le albicocche sciroppate e la confettura di albicocche
Il tempo di cottura finale varia anche a seconda dell'altezza dello strato di crema.
Hai provato questa ricetta?Nomina @tortaoragione e usa l'hashtag #tortaoragione!

Related posts

Crostata Creme Brulee al Cardamomo

Marco

Crostata Classica alla Marmellata

Marco

Leave a Comment

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Accetta Read More